Rivista del Diritto Commerciale e del diritto generale delle Obbligazioni

Risultati della

Ricerca

11 risultati


FILTRI ATTIVI

Annata 2017
Fascicolo 4
Modifica filtri Nuova ricerca

Divagazioni sui titoli di credito tra law and humanities (GIUSEPPE GUIZZI)

1. Law and… – 2. Títulos-valores e arte del grabado nel settecento spagnolo: un libro recente… – 3. … e le sue suggestioni per il giurista positivo – 4. Titoli di massa e titoli individuali tra diritto, arte e letteratura – 5. Le leggi di circolazione dei títulos valores en la España ilustrada: nuovi elementi per una storia dei titoli nominativi? ---- (*)  Il presente lavoro è destinato alla pubblicazione nel Liber Amicorum per i novant’anni di Pietro Rescigno.

Annata 2017 Fascicolo 4 Pagina 509

LA TIPICIDAD DE LAS SOCIEDADES Y LA REFORMA DE LA LEGISLACIÓN ARGENTINA (MARIA CELIA MARSILI)

Indice: 1. Información preliminar sobre la reforma de la legislación argentina. – 2. Ideas generales. Justificación. – 3. La tipicidad en la Ley 19550 de Sociedades Comerciales. – 4. El proceso de tipificar. – 5. La destipificación. – 6. Los subtipos. – 7. Consideraciones comunes. – 8. Las reformas al régimen societario. La Ley General de Sociedades. Aplicación e interpretación de las normas que integran el microsistema. – 9. Las reformas introducidas a la Ley 19550 por la Ley 26994 vinculadas a la tipicidad. – 10. Los situaciones contempladas en la Sección IV del Capítulo I de la LGS “De las sociedades no constituidas según los tipos del Capítulo II y otros supuestos”. – 11. La Sociedad Anónima Unipersonal. – 12. Nuevos tipos: la ley de Apoyo al Emprendedor N° 27349 y la sociedad por acciones simplificada. – 12.1. Sociedades de Interés y Beneficio Colectivo. Empresas B. – 13. Propuestas y tendencias. – 14. Criterios relevados que podrán influir en la caracterización de los tipos en el futuro. --- (*)  Los temas desarrollados fueron expuestos por la autora en el Instituto de Derecho Empresarial de la Academia Nacional de Derecho y Ciencias Sociales de Buenos Aires, Argentina.

Annata 2017 Fascicolo 4 Pagina 689

Note in tema di rent to buy (SERGIO LOCORATOLO)

1. Il rent to buy tra tipicità e analogia. – 2. Gli elementi costitutivi. – 3. Le fasi patologiche del contratto.

Annata 2017 Fascicolo 4 Pagina 523

Causali di pagamento e tutela della riservatezza. A proposito di un recente contrasto interpretativo (ANNARITA RICCI)

1. Rilievi introduttivi: in attesa del pronunciamento delle Sezioni Unite della Cassazione. – 2. Causali di pagamento e tutela dei dati personali. La posizione di Cass. civ., Sez. III, 20 maggio 2015, n. 10280. – 3. La contraria posizione di Cass. civ., Sez. I, 19 maggio 2014, n. 10947. – 4. Il diritto alla protezione dei dati personali: oggetto e contenuto. – 5. Le nozioni oggetto di contrasto: “dato sensibile”, “trattamento”, “comunicazione” e “diffusione” di dati personali. – 6. Le regole sul trattamento di dati personali: una sintetica ricostruzione. – 7. L’interposizione della banca nell’adempimento del debito. La banca quale rappresentante del cliente: critica. – 8. Conclusioni.

Annata 2017 Fascicolo 4 Pagina 619

In tema di mancanza, incompletezza e inesattezza del verbale di assemblea di S.p.A. (RUGGERO VIGO)

1. Due funzioni del verbale. – 2. Il principio di fedeltà. – 3. Il principio di esclusività. – 4. Le scelte del legislatore prima della riforma. – 5. L’inserimento dei vizi del verbale fra le cause di invalidità della deliberazione. – 6. Mancanza del verbale. a) Requisiti formali del verbale. – 7. b) Deliberazione non verbalizzata. – 8. Insurrogabilità del verbale. – 9. I modi di operare del termine triennale. – 10. I diritti acquistati dai terzi di buona fede. – 11. Deliberazioni non verbalizzate. – 12. Esegesi dell’art. 2377, co. 5, n. 4, c.c. – 13. Vizi del verbale relativi alla deliberazione, ma innocui. – 14. Integrazione e correzione del verbale incompleto e inesatto. – 15. Accertamento del contenuto della deliberazione. – 16 Regime dell’azione di accertamento. A) La decadenza. – 17). B) La legittimazione (1) I terzi. – 18. (2) I soci che hanno votato a favore della delibera mal verbalizzata. – 19. Verbalizzazione di una delibera che non fu presa. – 20. Verbalizzazione negativa di una delibera approvata. – 21. La verbalizzazione dei lavori dell’assemblea. Incompletezza del verbale con riguardo al procedimento deliberativo. – 22. (continua: casistica) – 23. Sostituzione della delibera invalida e nuova verbalizzazione. – 24. Conclusioni.

Annata 2017 Fascicolo 4 Pagina 561

Conferimento condizionato di azienda “negativa” e concordato preventivo di gruppo. (MICHELE PERRINO)

1. Sintesi del caso. – 2. I quesiti. – 3. Considerazioni preliminari. – 4. Conferimenti condizionati nelle società personali. – 5. Il conferimento di azienda. – 6. Inammissibilità del conferimento di elementi passivi. – 7. In particolare: nullità del conferimento di azienda a saldo negativo. – 8. Nullità di apporti atipici negativi in funzione di un concordato preventivo “di gruppo” con confusione delle masse. – 9. Essenzialità delle partecipazioni invalide e nullità della società: disciplina applicabile. – 10. Effetti dell’invalidità delle sole partecipazioni sociali viziate. – 11. Apporto in natura irregolare o anomalo e regime degli effetti. – 12. Risposta agli interrogativi. – 13. Una considerazione conclusiva.  

Annata 2017 Fascicolo 4 Pagina 611

Delibere assembleari self-executing e tutela cautelare (ILARIA KUTUFA')

1. Il problema dei limiti alla sospensione delle delibere assembleari: lo stato dell’arte. – 2. Le delibere di nomina e di revoca degli amministratori: la natura self-executing dell’atto. – 3. (Segue). Gli effetti dell’accertamento giudiziale dell’invalidità. – 4. (Segue). La rilevanza del rimedio cautelare. – 5. (Segue). Il periculum in mora. – 6. Le delibere di approvazione del bilancio: la perdurante efficacia organizzativa. – 7. (Segue). L’invalidità derivata e gli effetti della pronuncia demolitoria. – 8. (Segue). La centralità del mezzo cautelare.

Annata 2017 Fascicolo 4 Pagina 719

Noterelle su concordato preventivo, poteri della maggioranza e responsabilità patrimoniale del debitore (BERNARDO MASSELLA DUCCI TERI)

1. La questione. – 2. La soluzione più restrittiva: tutela individuale. – 3. La soluzione più permissiva: tutela collettiva. – 4. La soluzione più permissiva: voto dei creditori come potere o come diritto individuale. – 5. Convenienza del concordato quale tutela collettiva e valore ottenibile da esecuzione al di fuori di una procedura concorsuale quale possibile forma di tutela individuale. – 6. I principi della legge delega.

Annata 2017 Fascicolo 4 Pagina 553

Questioni in tema di art. 2497c.c. (ANNA ROSA ADIUTORI)

1. Introduzione. – 2. Le azioni di responsabilità nella disciplina della direzione e coordinamento. – 2.1. Natura risarcitoria e non patrimoniale della responsabilità ex art. 2497 c.c. – 2.2. Il danno ex art. 2497 e i soci. – 2.3. segue – il danno ex art. 2497 e i creditori sociali. Prime conclusioni. – 2.4. Soggetti passivi e attivi delle azioni ex art. 2497 c.c. – 3. Le azioni di responsabilità ex art. 2497 c.c. e le procedure concorsuali. – 4. Il rapporto tra le azioni di responsabilità ex art. 2497 c.c. e quella di cui all’art. 90 d.lgs. 1999 n. 270. – 5. Conclusioni e prospettive de iure condendo.

Annata 2017 Fascicolo 4 Pagina 647

Legal environment and firm crisis: some evidence from the cross-border insolvency of the italian foreign-owned firms (FILIPPO REGANATI)

1. Introduction. – 2. The cross-border insolvency legal problems. – 2.1. Current leading principles: settling a crisis and saving a firm. – 2.2. Differences between crisis and insolvency notions. – 2.3. Comparing key aspects of domestic insolvency rules in some EU countries. – 2.4. The link between competition among legal systems, forum shopping in case of insolvency proceeding and the general freedom of establishment issue. – 2.5. The relocation of the centre of main interests (COMI): UE Court of Justice vs domestic Courts – 2.6 Some considerations about positive aspects of the COMI transfer and creditors’ protection. – 3. Empirical analysis. – 3.1. The estimation strategy. – 3.2. Data description. – 3.3 The variables. – 3.3.1. Firm-specific variables. – 3.2.2. Industry-specific variables. – 4. Estimation results. – 4.1. The baseline results. – 4.2 Does the legal environment matter for firms’ death and survival. – 5. Conclusion. ... Authors: Filippo Reganati, Claudia Tedeschi, Rosanna Pittiglio  

Annata 2017 Fascicolo 4 Pagina 577

La “collusione” nelle offerte pubbliche di acquisto (A MORELLO)

Mercato Finanziario. Offerte pubbliche di acquisto. Determinazione autoritativa del prezzo nell’ipotesi di collusione. Necessità di identificare fattispecie tipiche per concretizzare la nozione di collusione rilevante.Insussistenza. Limiti.

Annata 2017 Fascicolo 4 Pagina 641


  • <
  • >

Gentile Utente,
per utilizzare questa funzionalità è necessario prima effettuare il login.

Non sei registrato? La registrazione richiede solamente un minuto!

Hai richiesto il download del seguente articolo:
Titolo: titolo

La parola inserita non è corretta, si prega di riprovare

Per favore conferma l'operazione copiando il testo contenuto nell'immagine nello spazio sottostante:


Hai scelto di acquistare il seguente articolo:
Titolo: #titolo#
Costo: #crediti#.

Hai a disposizione #crediti#, desideri procedere?

Non hai crediti sufficienti per acquistare questo articolo. Puoi acquistare crediti oppure un abbonamento a tempo dalla pagina del tuo profilo.

ISSN 2532-9839 | 2532-9847