Rivista del Diritto Commerciale e del diritto generale delle Obbligazioni

Risultati della

Ricerca

11 risultati


FILTRI ATTIVI

Annata 2000
Fascicolo 11-12
Modifica filtri Nuova ricerca

CORTE DI CASSAZIONE - 17 Novembre 2000, n. 14899

Produzione degli interessi. Rilevabilità di ufficio della nullità della relativa clausola ex l. n. 108/1996. Ammissibilità.

Annata 2000 Fascicolo 11-12 Pagina 331

TRIB. CHIAVARI - 10 settembre 2000

Trasferimento dell'azienda. Scioglimento del contratto di trasferimento. Applicazione dell'art. 2558 c.c. Successione nei contratti ex art. 2558 c.c. Area di applicazione.

Annata 2000 Fascicolo 11-12 Pagina 409

Brevi riflessioni sulle clausole statutarie in tema di nomina dei sindaci di minoranza nelle società quotate (MASSIMO BIANCA)

1 Premessa. - 2. Il sindacato dell'autorità giudiziaria in sede di omologazione, -3. La fissazione di quote minime di partecipazione azionaria e di termini per la presentazione delle liste.

Annata 2000 Fascicolo 11-12 Pagina 645

L'aumento del capitale sociale delegato all'organo amministrativo (DIEGO PASTORE)

1. Introduzione. - 2. La natura della delega. - 3. Il procedimento per l'aumento delegato del capitale. - 4. La delega ad aumentare gratuitamente il capitale. - 5. La delega ad aumentare il capitale a pagamento con esclusione o limitazione del diritto di opzione. - 6. La delega ad aumentare il capitale a pagamento e la determinazione del sovrapprezzo di emissione. - 6.1. Introduzione. Sulla compatibilità del diritto di opzione con il sovrapprezzo. Cenni. -- 6.2. Sulla delegabilità all'organo amministrativo della determinazione del sovrapprezzo. - 7. La delega ad aumentare il capitale a pagamento con emissione totale o parziale di azioni diverse dalle ordinarie. - 7.1. Introduzione. - 7.2. La società non ha ancora emesso azioni privilegiate. - 7.3. La società ha emesso una categoria di azioni privilegiate. - 7.4. La società ha emesso più categorie di azioni privilegiate. - 7.5. La società ha in corso un prestito obbligazionario convertibile. - 7.6. Emissione di azioni diverse da quelle ordinarie e da quelle privilegiate. - 8. La delega ad emettere obbligazioni convertibili. - 8.1. Introduzione. - 8.2. I problemi specifici. - 9. La delega ad aumentare il capitale o ad emettere obbligazioni convertibili con warrant. - 10. La delega nella società a responsabilità limitata.

Annata 2000 Fascicolo 11-12 Pagina 531

Il fallimento dell'ex-socio dopo le sentenze della Corte Costituzionale n. 66/1999 e n. 319/2000 (e dopo la riforma della legge sull'amministrazione straordinaria delle grandi imprese in stato di insolvenza) (FRANCESCO BARACHINI)

1. Introduzione. - 2. L'art. 147 1. fall.: i dubbi connessi alla sua interpretazione; gli orientamenti della dottrina e della giurisprudenza in tema di fallimento dell'ex socio. - 3. La sentenza della Corte Costituzionale n. 66/1999. - 4. (Segue): I riflessi di tale decisione negli orientamenti della giurisprudenza ordinaria. - 5. La sentenza della Corte Costituzionale n. 319/2000: le sue implicazioni nel sistema fallimentare. -6. (Segue): I problemi sollevati dall'applicazione del termine annuale prescritto dagli artt. 10 e 11 1. fall. - 7. L'art. 23, 2° co. d.lgs. n. 270/1999 recante la «Nuova disciplina dell'amministrazione straordinaria delle grandi imprese in stato di insolvenza»: un confronto con la soluzione accolta dalla Corte Costituzionale.

Annata 2000 Fascicolo 11-12 Pagina 609

Interesse sociale e interesse del socio: spunti per una ricostruzione in termini di interesse legittimo dell'interesse individuale del socio uti socius (ALBERTO ALOE)

Preservazione del patrimonio sociale. Interesse diretto e immediato della società e indiretto nonché mediato del singolo socio. Conseguenti riflessi sul piano delle iniziative giudiziarie. Ammissibilità di interventi del socio di carattere adesivo.

Annata 2000 Fascicolo 11-12 Pagina 341

Disciplina antitrust e provvedimenti d'urgenza in materia portuale (DOMENICO SICILIANO)

Competenza della Corte di Appello ex art. 33, secondo comma, l. n. 287/1990. Legittimazione processuale attiva. Condizioni. Concessionario monopolista di fatto. Rifiuto di contrarre opposto a terzi. Illegittimità. Abuso di posizione dominante ex art. 3 l. n. 287/1990. Impresa concessionaria di servizi portuali. Monopolio di mero fatto e non legale. Applicabilità della l. n. 287/1990. L. n. 287/1990. Provvedimenti cautelari ex art. 33, secondo comma. Loro strumentalità rispetto all'azione risarcitoria e di nullità. Materia portuale. Applicabilità della l. n. 287/1990. Materia portuale. Applicabilità della l. n. 287/1990. Poteri cautelari del giudice ordinario ex art. 33, secondo comma, l. n. 287/1990. Limiti. Pubblicazione del provvedimento d'urgenza su stampa locale o settoriale. Insufficienza. Condizioni.

Annata 2000 Fascicolo 11-12 Pagina 383

L'abuso di potere nelle delibere assembleari di promuovimento dell'azione sociale di responsabilità (GIULIANO LEMME)

Annullamento delibere assembleari. Pronuncia costitutiva. Immediata esecutività. Azione di responsabilità deliberata ex art. 2393 c.c. Ammissibilità. Condizioni. Impugnativa per abuso di potere. Onere probatorio. Adempimento anche attraverso presunzioni. Soci impugnanti. Successiva messa in liquidazione. Permanenza dell'interesse ad agire.

Annata 2000 Fascicolo 11-12 Pagina 419

Caratteristiche della normativa antitrust e sistema giuridico italiano. Un bilancio dei primi dieci anni di applicazione della legge 287 (MARIO LIBERTINI)

1. La legge 287 del 1990 come momento di svolta nel sistema giuridico italiano. -2. La continuità con il diritto comunitario della concorrenza. - 3. Una valutazione d'insieme sull'efficacia della legge 287 nei diversi ambiti di applicazione. - 4. Alcuni problemi aperti nell'applicazione della legge 287. -- 5. Il controllo del giudice amministrativo sull'applicazione della legge 287. -- 6. L'attività di segnalazione svolta dall'Autorità Garante. - 7. Il principio di libertà di concorrenza nella giurisprudenza costituzionale dell'ultimo decennio. - 8. Il principio di libertà di concorrenza nella legislazione statale dell'ultimo decennio. - 9. Il principio di libertà di concorrenza nella giurisprudenza amministrativa. - 10. Il principio di libertà di concorrenza nella giurisprudenza civile. - 11. Riflessioni conclusive.

Annata 2000 Fascicolo 11-12 Pagina 491


  • <
  • >

Gentile Utente,
per utilizzare questa funzionalità è necessario prima effettuare il login.

Non sei registrato? La registrazione richiede solamente un minuto!

Hai richiesto il download del seguente articolo:
Titolo: titolo

La parola inserita non è corretta, si prega di riprovare

Per favore conferma l'operazione copiando il testo contenuto nell'immagine nello spazio sottostante:


Hai scelto di acquistare il seguente articolo:
Titolo: #titolo#
Costo: #crediti#.

Hai a disposizione #crediti#, desideri procedere?

Non hai crediti sufficienti per acquistare questo articolo. Puoi acquistare crediti oppure un abbonamento a tempo dalla pagina del tuo profilo.

ISSN 2532-9839 | 2532-9847