Rivista del Diritto Commerciale e del diritto generale delle Obbligazioni

Risultati della

Ricerca

11 risultati


FILTRI ATTIVI

Annata 2011
Fascicolo 3
Modifica filtri Nuova ricerca

Il risarcimento del danno e il concetto di prevenzione (SALVATORE PATTI)

1. Attualità del tema. – 2. Il superamento del principio dell’equivalenza tra danno subito e danno risarcibile. – 3. La quantificazione del danno ambientale. – 4. I danni punitivi nell’Avant-projet francese di riforma del diritto delle obbligazioni e nei Principles of European Tort Law. – 5. La moderna concezione dell’istituto dei danni punitivi.

Annata 2011 Fascicolo 3 Pagina 295

Quale storia per quali giuristi (a proposito di P. CARONI, La solitudine dello storico del diritto, Milano 2009) (UGO PETRONIO)

1. Una prima impressione di lettura – 2. Per riflettere su storia e diritto – 3. Quanto pesa ancora la dogmatica giuridica? – 4. Una lancia spezzata a favore della tradizione romanistica – 5. Quale storia giuridica per i giuristi storici – 6. Quale diritto per i giuristi storici – 7. Il giurista storico non è il grillo parlante del giurista – 8. Una parola sulla codificazione – 9. Per concludere.

Annata 2011 Fascicolo 3 Pagina 265

Crisi di impresa e doveri di “corretta gestione societaria e imprenditoriale” della società capogruppo. Prime considerazioni (UMBERTO TOMBARI)

1. Premessa. – 2. Gestione della “crisi di gruppo” e attività di direzione e coordinamento; il ruolo della capogruppo. – 3. I principi di “corretta gestione societaria e imprenditoriale”: profili generali. – 4. L’esperienza inglese in materia di wrongful trading. – 5. I doveri della società capogruppo in caso di crisi di una “società diretta e coordinata”. – 6. Segue: alcuni profili applicativi; finanziamenti infragruppo e gestione negoziale della crisi.

Annata 2011 Fascicolo 3 Pagina 631

La società tra l’oggetto ed il soggetto (PAOLO FERRO-LUZZI)

SOCIETÀ DI CAPITALI. Conflitto di interessi dell’amministratore unico. Conseguenze rispetto agli atti compiuti dall’amministratore. Applicabilità dell’art. 1394 cod.civ. Atti estranei all’oggetto sociale. Rilevanza dell’oggetto sociale come limite posto imperativamente all’agire societario. Nullità dell’atto ultra vires. Conseguenze.

Annata 2011 Fascicolo 3 Pagina 308

La disciplina generale dei contratti in corso di esecuzione nel fallimento (ENRICO GABRIELLI)

1. I rapporti pendenti: fattispecie e disciplina. – 2. Il sistema normativo disegnato dalla legge fallimentare del 1942. – 3. La regola generale prevista nell’art. 72 l. fall. – 4. (segue). Contratto e rapporto nella regolazione concorsuale dei rapporti pendenti. – 5. Il fondamento e i limiti della regola generale. Diritto comune e diritto speciale dei contratti nella legge del concorso. Il principio della sospensione. – 6. La dichiarazione “di subentrare nel contratto in luogo del fallito”. Gli effetti del subentro – 7. Gli effetti della dichiarazione di scioglimento. – 8. La tutela del contraente in bonis. – 9. La salvezza dei diritti del contraente in bonis non soggetti alle regole del concorso. – 10. La domanda di risoluzione anteriore al fallimento. – 11. L’inefficacia delle clausole che fanno dipendere la risoluzione del contratto dalla dichiarazione di fallimento.

Annata 2011 Fascicolo 3 Pagina 589

La vendita con riserva di proprietà; riflessioni su un istituto “eccentrico” (ANDREA NERVI)

1. Introduzione. – 2. La regola del consenso traslativo. – 3. Le situazioni soggettive delle parti rispetto al bene fino al perfezionamento della fattispecie traslativa: a) il compratore. – 4. (segue): b) il venditore. – 5. L’opponibilità della riserva di proprietà nei confronti dei terzi: a) i creditori delle parti. – 6. (segue): b) i (sub)acquirenti dal compratore. – 7. (segue): c) gli aventi causa dal venditore. – 8. Considerazioni conclusive.

Annata 2011 Fascicolo 3 Pagina 671

The contractual dimension of company law in Europe E. GABRIELLI, La disciplina generale dei contratti in corso di esecuzione nel fallimento. (DIEGO CORAPI)

SUMMARY: 1. The problem. – 2. The legal structure of companies. – 3. The functioning of companies. – 4. Conclusion: the trend of company law in Europe.

Annata 2011 Fascicolo 3 Pagina 571

La prevenzione delle crisi di impresa: bilancio attuale nella legislazione italiana, proposta de iure condendo. Primi appunti (FRANCESCO VASSALLI)

1. Il problema. – 2. L’introduzione nel disegno di legge Trevisanato di disposizioni mutuate dal sistema francese. – 3. L’inadeguatezza ed incompletezza delle attuali previsioni normative che possano garantire una prevenzione della crisi. – 4. Una ipotesi diversa da esplorare.

Annata 2011 Fascicolo 3 Pagina 283

Azioni di responsabilità nelle procedure concorsuali. Nuovi sviluppi in tema di prescrizione (FRANCESCO GENNARI)

SOCIETÀ DI CAPITALI. Azione di responsabilità nei confronti degli amministratori. Esercizio dell’azione da parte del fallimento. Natura dell’azione. Azione di responsabilità dei creditori sociali. Esercizio in sedefallimentare. Prescrizione. Decorrenza del termine dalla manifestazione dell’insufficienza del patrimonio a soddisfare le ragioni dei creditori. Necessaria coincidenza con la data di dichiarazione del fallimento. Esclusione. Azione di responsabilità dei creditori sociali. Esercizio in sede fallimentare. Parte gravata dall’onere della prova che l’insufficienza del patrimonio a soddisfare le ragioni dei creditori è anteriore alla dichiarazione del fallimento. Onere dell’amministratore che eccepisce la prescrizione.

Annata 2011 Fascicolo 3 Pagina 319

Il divieto di concorrenza degli amministratori nella società a responsabilità limitata (ANNA ROSA ADIUTORI)

1. Introduzione. – 2. Le norme sul divieto di concorrenza nelle società di persone. – 3. La disciplina di cui all’art. 2390 c.c. – 4. Il divieto di concorrenza nella società a responsabilità limitata.

Annata 2011 Fascicolo 3 Pagina 649

L’Avant-projet dell’Association Henri Capitant pour une réforme du droit des biens e l’attualità del “modello” codice civile (GIOVANNI BATTISTA FERRI)

1. Considerazioni introduttive. – 2. La “filosofia” codice civile italiano del 1942. – 3. Il proliferare in Francia di ipotesi di Avant-projets. – 4. Gli aspetti contenutistici dell’Avant-projet Capitant. – 5. Gli aspetti sistematici dell’Avant-projet Capitant. – 6. La natura statuale del “modello” del codice civile e i limiti dell’estrastatualità del diritto civile. – 7. Considerazioni finali su diritto e linguaggio.

Annata 2011 Fascicolo 3 Pagina 537


  • <
  • >

Gentile Utente,
per utilizzare questa funzionalità è necessario prima effettuare il login.

Non sei registrato? La registrazione richiede solamente un minuto!

Hai richiesto il download del seguente articolo:
Titolo: titolo

La parola inserita non è corretta, si prega di riprovare

Per favore conferma l'operazione copiando il testo contenuto nell'immagine nello spazio sottostante:


Hai scelto di acquistare il seguente articolo:
Titolo: #titolo#
Costo: #crediti#.

Hai a disposizione #crediti#, desideri procedere?

Non hai crediti sufficienti per acquistare questo articolo. Puoi acquistare crediti oppure un abbonamento a tempo dalla pagina del tuo profilo.

ISSN 2532-9839 | 2532-9847