Rivista del Diritto Commerciale e del diritto generale delle Obbligazioni

Risultati della

Ricerca

13 risultati


FILTRI ATTIVI

Annata 1978
Fascicolo 7-8
Modifica filtri Nuova ricerca

Opzioni in tema di " pluralismo " nell'ordinamento del credito (PAOLO VITALE)

Annata 1978 Fascicolo 7-8 Pagina 215

L'acquisto coattivo dei diritti reali. Riflessioni su una recente pubblicazione (GIOVANNI BATTISTA FERRI)

Annata 1978 Fascicolo 7-8 Pagina 266

JOAQUÍN GARRIGUES, Dictámenes de derecho mercantil (GIUSEPPE FERRI)

Annata 1978 Fascicolo 7-8 Pagina 281

CORTE DI CASSAZIONE - 4 aprile 1977, n. 1281

Sindaci. Responsabilità nei confronti della società e dei creditori sociali. Responsabilità diretta e personale dei singoli sindaci. Azione di responsabilità proposta nei confronti di alcuni sindaci. Non necessità di integrazione del contraddittorio nei confronti degli altri. Presupposti per la responsabilità dei sindaci. Violazione dei doveri di vigilanza sulla gestione della società e nesso di causalità tra violazione e danno. Entità del danno va commisurata a differenza tra attivo e passivo determinata da illecito dei sindaci. Presunzione di abbandono delle domande non riproposte. Fattispecie.

Annata 1978 Fascicolo 7-8 Pagina 235

CORTE DI CASSAZIONE - 4 agosto 1977, n. 3457

Tariffe fissate mediante provvedimenti amministrativi. Aumenti tariffari. Controversia avente per unico oggetto la potestà tariffaria della P. A. Mancanza di domande nei confronti del concessionario del servizio. Competenza delle giurisdizioni amministrative.

Annata 1978 Fascicolo 7-8 Pagina 248

F. IACUANIELLO, Le case mobili, Disciplina urbanistica e paesaggistica (MARCELLO FOSCHINI)

Annata 1978 Fascicolo 7-8 Pagina 283

CORTE DI CASSAZIONE - 19 febbraio 1978, n. 660

Fusione per incorporazione. Incorporazione di una società per azioni da parte di un istituto di credito di diritto pubblico. Deliberazione della società incorporata adottata a maggioranza. Validità della deliberazione. Soppressione dello stato di socio della minoranza. Insussistenza. Eccezione di illegittimità costituzionale dell'art. 48 della legge bancaria. Manifesta infondatezza. Funzione dell'art. 2373 cod. civ. Tutela dell'interesse della società, non dell'interesse della minoranza. Possibile coesistenza dell'interesse personale dei soci con quello della società. Rilevanza preliminare del danno nel sistema dell'art. 2373 cod. civ. Ininfluenza della schematicità della situazione patrimoniale sulla validità dell'operazione. Destinatari dei criteri di cui agli artt. 2424 e 2425 cod. civ. sono gli amministratori. Inosservanza di tali criteri ininfluente in ordine alla validità della deliberazione.

Annata 1978 Fascicolo 7-8 Pagina 266

Considerazioni sul danno " ingiusto " (ANTONIO CARIOTA FERRARA)

Annata 1978 Fascicolo 7-8 Pagina 276

Garanzia per debito altrui, pagamento di debito altrui e atti estranei all'oggetto sociale (GIUSEPPE FERRI)

Oggetto sociale. Atti rientranti nell'oggetto sociale. Individuazione. Apprezzamento di fatto rimesso ai giudici di merito. Prestazione di garanzie per debito altrui e pagamenti di debiti altrui. Estraneità in sé e per sé all'oggetto sociale. Estraneità solo in quanto non sia riscontrabile un collegamento neppure mediato e indiretto. Possibilità dell'atto gratuito di essere preordinato ad un interesse economico della società. Nel fenomeno di gruppo rientra nell'oggetto sociale l'atto preordinato alla realizzazione di interessi di gruppo.

Annata 1978 Fascicolo 7-8 Pagina 220

Profili di incostituzionalità dell'art. 18, 1° comma, della legge fallimentare (FRANCESCO C. CARBONI)

Opposizione alla sentenza dichiarativa. Termine per l'opposizione. Decorrenza dall'affissione della sentenza. Inapplicabilità al fallito ignaro della procedura. Ipotesi. Nullità della sentenza per nullità della procedura. Questione di legittimità costituzionale con riferimento all'art. 24 secondo comma Cost. Infondatezza.

Annata 1978 Fascicolo 7-8 Pagina 199

Ancora in tema di c.d. mini-assegni. Su un'ipotesi d'intervento del CICR ex art. 36 L. B (FRANCESCO CAPRIGLIONE)

1. Premessa. -- 2. Delimitazione dell'indagine agli assegni circolari. -- 3. L'orientamento giurisprudenziale in tema di c.d. mini-assegni. -- 4. Aspetti pubblicistici della disciplina degli assegni circolari: dei poteri del CICR ex art. 36 1. b. -- 5. Segue: loro riferibilità ad una soluzione definitiva del problema dei c.d. mini-assegni. -- 6. Lo stato della dottrina e della giurisprudenza in ordine all'interpretazione dell'art. 36 1. b. -- 7. Esegesi dell'art. 36 1. b.: a) suo ambito d'applicabilità. -- 8. Segue: b) esclusione dell'ipotizzata forma d'intervento da parte del CICR in materia di c.d. mini-assegni. -- 9. Il servizio d'emissione di assegni circolari. -- 10. Individuazione di una responsabilità politica del Comitato. -- 11. Conclusioni.

Annata 1978 Fascicolo 7-8 Pagina 239


  • <
  • >

Gentile Utente,
per utilizzare questa funzionalità è necessario prima effettuare il login.

Non sei registrato? La registrazione richiede solamente un minuto!

Hai richiesto il download del seguente articolo:
Titolo: titolo

La parola inserita non è corretta, si prega di riprovare

Per favore conferma l'operazione copiando il testo contenuto nell'immagine nello spazio sottostante:


Hai scelto di acquistare il seguente articolo:
Titolo: #titolo#
Costo: #crediti#.

Hai a disposizione #crediti#, desideri procedere?

Non hai crediti sufficienti per acquistare questo articolo. Puoi acquistare crediti oppure un abbonamento a tempo dalla pagina del tuo profilo.

ISSN 2532-9839 | 2532-9847