Rivista del Diritto Commerciale e del diritto generale delle Obbligazioni

Risultati della

Ricerca

26 risultati


FILTRI ATTIVI

Annata 1962
Fascicolo 7-8
Modifica filtri Nuova ricerca

In tema di azionariato popolare (GIOVANNI E. COLOMBO)

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 312

TRIPICCIONE A., La comparazione giuridica (ANGELO GRISOLI)

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 327

CORTE DI CASSAZIONE - 15 luglio 1961, n. 1720

Mutuo. Clausola di interessi usurai. Nullità. Valutazione dell'usura. Applicabilità della nozione penalistica. Obbligazione naturale. Pagamento spontaneo di interessi superiori alla misura legale. Irripetibilità. Limiti.

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 201

Delegazione di pagamento e revocatoria fallimentare (PIERO PAJARDI)

Azione revocatoria fallimentare. Delegazione solutoria. Non costituisce mezzo anormale di pagamento.

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 264

Mélanges offerts à Jacques Maury (GIOVANNI E. COLOMBO)

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 322

TRABUCCHI A., Istituzioni di diritto civile (GIOVANNI E. COLOMBO)

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 320

BALLWEG O., Zu einer Lehre von der Natur der Sache (GIOVANNI E. COLOMBO)

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 322

Mélanges en l'honneur de Paul Roubier

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 324

HEURTEUX C., L'information des actionnaires et des épargnants. Etude comparatif (GIOVANNI E. COLOMBO)

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 325

GENTILE F. S., La trascrizione mobiliare

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 326

CORTE DI APPELLO DI MILANO, SEZ. III - 11 luglio 1961

Obbligazioni solidali. Riforma della sentenza di condanna nei confronti di alcuni dei debitori. Estensione degli effetti liberatori ad altri condebitori.Insussistenza.

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 251

DALSACE A., Le bilan, sa structure, ses éléments (ALBERTO BENEDUCE)

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 321

Società in accomandita per azioni e diritto di opzione (GIANCARLO FRÈ)

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 241

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I - 17 aprile 1962, n. 752

Correttezza professionale. Nozione. Magnificazione pubblicitaria dei propri prodotti. Liceità. Concorrenza parassitaria. Nozione. Illiceità. Marchio. Originalità. Nozione. Modelli di utilità. Novità intrinseca. Necessità.

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 237

CORTE DI APPELLO DI MILANO, SEZ. III - 23 giugno 1961

Reato. Estinzione per morte dell'imputato. Prescrizione del diritto al risarcimento dei danni. Decorrenza del termine.

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 247

CORTE DI APPELLO DI MILANO - 20 febbraio 1962

Assemblea straordinaria in seconda convocazione. Quorum costitutivo. Clausola statutaria difforme dalla previsione legislativa. Nullità.

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 255

TRIBUNALE DI ROMA - 10 febbraio 1962

Assunzione di obbligazioni cambiarie. Competenza statutariamente riservata all'assemblea. Negozio compiuto dall'amministratore. Inefficacia. Deliberazione assembleare. Mancata convocazione del titolare di pegno su azioni. Inesistenza. Sconto bancario. Natura giuridica.

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 282

Osservazioni sull'ambito territoriale di tutela dei segni distintivi (EDUARDO BONASI BENUCCI)

Ditta. Luogo d'esercizio dell'impresa. Nozione. Concorrenza sleale. Dolo e colpa. Non necessari. Insegna confondibile con altro segno distintivo. Illiceità.

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 205

Sulla legittimazione alla domanda di sospensione di deliberazioni assembleari impugnate (ALBERTO BENEDUCE)

Domanda di sospensione di deliberazione assembleare. Legittimazione. Deposito di una azione in cancelleria. Modalità. Gravi motivi richiesti per la sospensione. Criteri di valutazione del giudice.

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 268

Osservazioni in tema di uso del nome altrui come marchio (GIORGIO FERRARI)

Diritto al nome. Tutela. Si estende al prenome. Uso di nome altrui come marchio. Possibile illiceità.

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 215

La tutela del diritto al nome civile (EZIO CAPIZZANO)

1. Premessa. -- 2. La concezione privatistica del diritto al nome come diritto di proprietà. -- 3. La concezione pubblicistica del nome come « istituzione di polizia civile » (etichetta amministrativa). -- 4. Influenza delle tradizionali concezioni sopra esposte sullo stato attuale della dottrina e della giurisprudenza. -- 5. I due più macroscopici risultati di quelle influenze nella dottrina italiana. -- 6. La riduzione dell'uso indebito e pregiudizievole del nome a quello usurpativo (DE CUPIS). -- 7. La circoscrizione del « pregiudizio » alla ipotesi dello scambio o confusione personale (FERRARA). -- 8. Spunti critici per una ricostruzione dell'ambito applicativo dell'art. 7 cod. civ.: premessa fondamentale: il nome come « simbolo della personalità » di ciascuno (ROTONDI); correlativa natura del diritto al nome come diritto alla propria personalità. -- 9. Conseguenze interpretative: A ) la nozione dell'uso « indebito » del nome altrui non va circoscritta alla sola ipotesi di utilizzazione contrastante con la « sua giuridica spettanza »; B) la nozione di « pregiudizio * non va limitata al concetto di persona fisicamente intesa (scambio o confusione fra persone), ma va approfondita con riferimento al « patrimonio morale, intellettuale, sociale » del titolare del nome. -- 10. Nostra opinione sulla identità personale: come questa sia comprensiva non solo delle caratteristiche somatiche della persona, ma altresì di quelle note socialmente rilevanti che ne compongono il suo profilo sociale, facendone un'individualità distinta da ogni altra. - 11. Il pregiudizio all'onore, decoro, credito, fama (reputazione): premessa. - 12. Cenni sui rapporti fra la tutela privatistica e quella penalistica dell'integrità morale. - 13. Cenni sui rapporti fra il " pregiudizio " di cui all'art. 7 cod. civ. e quello ex art. 21, 2° comma, I parte del R. D. 21 giugno 1942 n. 929 in materia di brevetti per marchi d'impresa. - 14. Importanza della distinzione fra marchi di fatto e marchi brevettati sulla definizione dei rapporti di cui al paragrafo precedente. - 15. L'accertamento concreto del pregiudizio: presupposto fondamentale: necessità di una sicura identificabilità, attraverso l'uso del " nome ", della persona del titolare medesimo (in nota: semplice " accostamento da omonimia " (De CUPIS): insufficienza). - 16. Possibilità di una concreta forza identificatrice da parte del solo cognome o del solo prenome. - 17. Le sanzioni predisposte dall'art. 7 cod. civ. Necessità di dare opportuno risalto alla " cessazione del fatto lesivo ". - 18. Il risarcimento dei danni (non patrimoniali) morali. In nota: richiamo alla Genugtuung svizzera. - 19. La teorica dei c. d. danni personali (SCOGNAMIGLIO) e l'art. 7 cod. civ. - 20. Considerazioni conclusive.

Annata 1962 Fascicolo 7-8 Pagina 249


  • <
  • >

Gentile Utente,
per utilizzare questa funzionalità è necessario prima effettuare il login.

Non sei registrato? La registrazione richiede solamente un minuto!

Hai richiesto il download del seguente articolo:
Titolo: titolo

La parola inserita non è corretta, si prega di riprovare

Per favore conferma l'operazione copiando il testo contenuto nell'immagine nello spazio sottostante:


Hai scelto di acquistare il seguente articolo:
Titolo: #titolo#
Costo: #crediti#.

Hai a disposizione #crediti#, desideri procedere?

Non hai crediti sufficienti per acquistare questo articolo. Puoi acquistare crediti oppure un abbonamento a tempo dalla pagina del tuo profilo.

ISSN 2532-9839 | 2532-9847